C. Sue Carter, PhD

Illustre ricercatrice dell'Università dell'Indiana a Bloomington

C. Sue Carter, PhD, è un’illustre ricercatrice dell’Università dell’Indiana a Bloomington. Dal 2014-2019, la Dott.ssa Carter è stata direttore del Kinsey Institute e Rudy Professor di Biologia all’Università dell’Indiana, dove ora è Professore Emerito. È anche professore emerito alla University of Illinois di Chicago, dove è stata co-direttrice del Brain-Body Center nel Dipartimento di Psichiatria. In precedenza, il Dr. Carter ha ricoperto la posizione di Distinguished Professor of Biology alla University of Maryland e in precedenza è stato professore nei Dipartimenti di Psicologia ed Ecologia, Etologia ed Evoluzione della University of Illinois, Urbana-Champaign.

Il dottor Carter è un ex presidente dell’International Behavioral Neuroscience Society (Società Internazionale di Neuroscienze Comportamentali) ed è membro di tale società, così come dell’Associazione Americana per il Progresso della Scienza. Ha ricevuto un premio alla carriera NIH dal National Institute of Mental Health e ha ricevuto finanziamenti federali per la sua ricerca per oltre cinque decenni. È autrice di oltre 300 pubblicazioni sottoposte a peer-reviewed e ha curato cinque libri (tra cui “Bonding and Attachment: A New Synthesis”, MIT Press, USA, 2006). Il dottor Carter è lo scienziato che ha scoperto la relazione tra il comportamento sociale e l’ossitocina: il suo lavoro esamina come i percorsi dell’ossitocina regolano i sistemi comportamentali e fisiologici, necessari per la socievolezza dei mammiferi e, in ultima analisi, per l’evoluzione umana.